price modeling ekr orchestra

Price modeling: andresti fino a Stoccolma… a piedi?

Spesso ci ritroviamo a fare delle cose che non sono per nulla utili al nostro scopo.

Un antropologo statunitense, David Graeber, ha scritto un libro dal titolo bullshit jobs – tradotto in “lavori del cavolo” nel sottotitolo dell’edizione italiana uscita per Garzanti. Nel libro si fanno alcuni esempi di lavori anche retribuiti che sono totalmente inutili, superflui o dannosi, che nemmeno chi li svolge può giustificarne l’esistenza, anche se si sente obbligato a far finta che non sia così.

YouGov, una società che presenta panel di sondaggi, nel 2015 ha chiesto agli inglesi se pensassero che il loro lavoro contribuisse in modo positivo al resto della società: il 37% ha risposto di no, mentre il 13% era incerto.

Ecco, il punto fondamentale dell’articolo è proprio questo: fare price modeling utilizzando solo dei fogli Excel è utile ed efficace tanto quando andare a fare una riunione dall’altra parte dell’Italia per discutere di un dettaglio, nell’epoca delle videoconference.

L’onnipresente Excel, che ha rivoluzionato la contabilità negli anni ’80, non ha tenuto il passo con le esigenze delle moderne unità di corporate. Possono fioccare errori perché i dati in Excel sono separati dagli altri sistemi e non sono aggiornati automaticamente.

Tradotto: perdita di tempo e diminuzione dell’efficacia dell’attività.

Rinnovare i listini dovrebbe essere un’operazione rapida e indolore

Invece molto spesso si traduce in un’agonia senza fine.

Tanti criteri variabili di cui tenere conto: i costi di produzione, break even, prezzi di mercato in una certa area, margini di profitto, ecc.

Quindi decine di file Excel da tenere allineati e che interagiscono tra loro, che poi si perdono, non si trovano…

L’inconveniente tipico, inoltre, è che l’operatore si trovi a lavorare su dati che possono essere nel frattempo cambiati nel sistema che li genera.

Insomma, un caos.

Ma deve sempre essere così? C’è un modo più semplice?

Per sapere qual è il prezzo ideale di un prodotto, per quel segmento di mercato, in quella nazione, non ti puoi affidare alla spannometria.

Leggi altri articoli qui

La nostra tecnologia risolve: è questo ciò che amiamo, ciò che facciamo ogni giorno

È qui, infatti, che la tecnologia ci viene in aiuto. Non sostituisce il tuo fiuto o la tua esperienza, ma può gestire migliaia di informazioni provenienti da fonti diverse.

Perché si basa su un principio semplice ma potentissimo:

il dato deve avere un’unica fonte di verità.

CorrectShare è lo strumento da noi creato che permette a un team o un gruppo di lavoro, che lavora sui tipici strumenti Office (fogli di lavoro Excel, OpenOffice, Google Spreadsheets, ma anche PowerPoint), anche se molto diversi tra loro, di condividere tutte le informazioni comuni e di averle sempre corrette e aggiornate all’interno dei fogli stessi.

CorrectShare (in breve CS) si riferisce al concetto in base al quale determinati dati hanno una sola fonte ufficiale che deve essere utilizzata dai consumatori di dati per la versione corrente di tali dati.

Nella pratica succede questo: viene creato un ambiente integrato per la gestione centralizzata dei dati aziendali che tipicamente vengono “prelevati” da sistemi gestionali per essere elaborati utilizzando fogli Excel o altri spreadsheet.

Gli utenti della piattaforma NON cambiano la loro modalità di lavoro. Continueranno ad usare Excel o gli altri spreadsheet, senza nessun limite sulle formule, grafici, tabelle, dati pivot, eccetera. Quello che cambia è che i dati di ogni singola cella del foglio di lavoro risiedono in un sistema centralizzato e saranno sincronizzati LIVE durante le elaborazioni.

Non si rischia più di lavorare su dati non aggiornati.

Una volta che i dati sono nel CS diventano:

  • Condivisibili tra più funzioni aziendali
  • Tracciabili: il sistema tiene traccia di chi ha modificato il dato quando e perché
  • Storicizzabili: EKR CS memorizza la history di ogni modifica con la possibilità di ripristinare il dato, in qualsiasi punto della history.
  • Facilmente richiamabili da ogni utente nel proprio file Excel

Inoltre è possibile:

  • Definire la ownership del singolo dato. Chi ne è responsabile e ha la titolarità a modificarlo
  • Impostare il ciclo di vita di ogni cella. Il dato modificato può essere messo ad esempio in uno stato “da approvare” o in qualsiasi altro stato definibile dal gestore del sistema
  • Attribuire i ruoli a tutti gli users che operano sui dati
  • Impostare sistemi automatici di notifica (via email ad esempio) al verificarsi di determinate situazioni

Il pricing è a una svolta decisiva, devi solo scoprirla

Noi crediamo nel progresso che aiuta le aziende ad avere più tempo a disposizione per attività di valore.

Il nostro contributo e la nostra promessa li puoi trovare nella tecnologia CS di EKR Orchestra®.

Scopri EKR Orchestra® per il marketing qui.

Scopri EKR Orchestra qui

 

Giorgio Saleri
Business Developer

Leave a reply:

Your email address will not be published.

- Dichiaro di aver letto l'informativa sulla privacy ed acconsento al trattamento dei dati

Site Footer

Sliding Sidebar

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter

Resta informato ricevi tutte le ultime notizie!

You have Successfully Subscribed!